L’associazione culturale MetaMorfosi presieduta da Pietro Folena torna ai Musei Capitolini per il Natale di Roma con un’altra mostra. In esposizione per la prima volta al pubblico un disegno di Michelangelo Buonarroti emerso recentemente a Casa Buonarroti a Firenze, nel corso dell’intervento di restauro de Il sacrifico di Isacco, capolavoro grafico del Maestro, realizzato intorno al 1530. La mostra è curata da Pina Ragionieri, presidente della fondazione Casa Buonarroti. Sull’attribuzione a Michelangelo del disegno emerso sul retro del foglio la curatrice della fondazione si dice sicura. La scoperta è avvenuta durante il lavoro di restauro che l’associazione MetaMorfosi ha finanziato in proprio nel 2016.
Si tratta di uno schizzo a matita nera che raffigura Abramo che il maestro caprese aveva probabilmente abbozzato sul retro del foglio. La scoperta è avvenuta in occasione dell’asportazione di un supporto a copertura e protezione del disegno.
La mostra allestita presso la Sala degli Arazzi del Museo Capitolino inaugurata dal Sindaco di Roma Virginia Raggi e dal ministro Dario Franceschini il 22 aprile chiuderà i battenti 7 maggio 2017. I visitatori, in queste due settimane, oltre a poter ammirare il disegno su entrambi i lati potranno ammirare un altro disegno molto famoso di Michelangelo, la famosa Cleopatra, realizzata intorno al 1535. Entrambi i disegni sono accomunati dalla stessa sorte, perché anche la Cleopatra come si scoprì nel 1998, come Il Sacrificio di Isacco, nascondeva nel retro un altro disegno.
I capolavori Michelagioleschi ispirarono molti pittori dal veneziano Battista Franco al pisano Orazio Gentileschi che a questo disegno sembra ispirarsi nel suo Sacrificio di Isacco esposto presso la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola a Genova.
Redazione

Musei Capitolini, Piazza del Campidoglio, Roma

Aperta tutti i giorni dalle 9,30- 19,30

Dal 22 aprile al 7 maggio 2017.

Torna alla lista        Stampa