A BERGAMO DAL 26 GENNAIO AL 6 MAGGIO 2018
Apre al pubblico il prossimo 27 gennaio «Raffaello e l’eco del mito», il nuovo progetto della Fondazione Accademia Carrara realizzato in collaborazione con la GAMeC e in coproduzione con Electa/Marsilio.
Partendo dal «San Sebastiano» dell’Accademia Carrara, l’esposizione – a cura di M. Cristina Rodeschini, Emanuela Daffra e Giacinto Di Pietrantonio – racconta la formazione del maestro urbinate, la sua attività e la sua fortuna.
 
Diverse opere di Raffaello in prestito dai più importanti musei del mondo, tra cui la National Gallery di Londra, il Staatliche Museen zu Berlin – Gemäldegalerie di Berlino, il Metropolitan Museum of Art di New York, il Pushkin State Museum of Fine Arts di Mosca e lo State Hermitage Museum di San Pietroburgo, dialogheranno con grandi maestri dal ‘400 ai giorni nostri.
 
Venti gli originali di Raffaello, accompagnate da opere del suo maestro il Perugino e di Memling, Berruguete, Pintoricchio, Signorelli. L’esposizione ricostruisce un contesto culturale vasto offrendo al pubblico capolavori di alcuni protagonisti del Rinascimento.
 
Il percorso espositivo si completa di un «corpus» scelto di opere del Novecento e del XXI secolo realizzate dagli artisti che meglio ne hanno raccolto l’eredità. L’influenza dell’artista urbinate si ritrova infatti nei «d’après» di Luigi Ontani, Salvo e Francesco Vezzoli, nel tratto di Pablo Picasso, nella magia pittorica di stampo classico di Giorgio de Chirico e Antonio Donghi, nella figurazione celebrativa di Carlo Maria Mariani, nella trasposizione fotografica delle performance di Vanessa Beecroft e nelle fotografie digitali di Mariella Bettineschi. E ancora, nelle opere «impacchettate» di Christo, nelle figure femminili ritratte da Omar Galliani, nella ricerca formale combinata a enigma di Pietro Roccasalva e nei lavori di tre artisti concettuali che dialogheranno con l’opera del Sanzio in un excursus attraverso i secoli: Ettore Spalletti, capace di fare propria l’intimità universale che ha attraversato la storia dell’arte; Luciano Fabro, che evoca uno dei capolavori di Raffaello, e Giulio Paolini, che presenta un’opera inedita realizzata proprio a partire dal «San Sebastiano».
 
Redazione
 
 
Una mostra di Accademia Carrara
in collaborazione con GAMeC
Spazi espositivi GAMeC
via San Tomaso 53
Bergamo
 
ORARI
Tutti i giorni
dalle 9.30 alle 19.00
Chiuso il martedì
 
INFORMAZIONI GRUPPI
t. 02 39469837
info@admaiora.education
PRENOTAZIONI GRUPPI
t. 035 0514356
 
 

Torna alla lista        Stampa