Wim Wenders, Urban Solitude, mostra Palazzo Incontro Roma

wendersDal principio degli anni ’70 Wim Wenders (Düsseldorf 1945) è stata una delle figure chiave del cosiddetto Nuovo Cinema Tedesco, con film come La paura del portiere prima del calcio di rigore, Alice nella città, Falso movimento, Nel corso del tempo. Parallelamente alla sua attività di film maker, Wenders si è sempre impegnato con analoga attenzione e passione a quella di fotografo, concentrata principalmente sul tema del paesaggio.


Le fotografie di Wenders ricercano con cura ossessiva atmosfere sospese, per restituire gli effetti del tempo attraverso immagini di ambienti e luoghi desolati o di scenari urbani. Attraverso venticinque fotografie, Urban Solitude offre una visione esauriente del lavoro di Wenders, in cui la fotografia si dimostra uno strumento privilegiato per catturare la realtà nei suoi aspetti di vorticoso mutamento, scrutati e restituiti principalmente nelle loro implicazioni culturali e psicologiche.

Come il titolo suggerisce, protagonista della mostra è il tema del paesaggio urbano, indissolubilmente intrecciato a quello della memoria. Nella loro impassibile bellezza le immagini analogiche di Wenders, sature di risonanze emotive e atmosferiche, si rivelano intimamente narrative e racchiudono una straordinaria capacità di richiamare frammenti di storie in chi le osserva, pur nella quasi costante assenza dell’uomo che le caratterizza.

Ad un primo nucleo specificamente rivolto all’indagine sugli scenari urbani, in cui è evidente l’influenza dei dipinti di Edward Hopper, se ne affianca un altro più recente e più intimo, tratto dalla serie intitolata Places, strange and quite del 2013. Le opere esposte sono accompagnate sia da testi sia da haiku dell’artista, che restituiscono il suo pensiero al pari delle immagini. Le fotografie in mostra rispecchiano i temi principali della ricerca poetica di Wenders: il tempo, la solitudine, la nostalgia, la percezione della realtà in cambiamento, il viaggio. Le sue immagini sospese raccontano il passaggio dell’uomo e la memoria dei luoghi in un silenzioso flusso temporale.
(26/04/2014)
        
Wim Wenders. Urban Solitude
a cura di Adriana Rispoli
Roma, Palazzo Incontro
18 aprile – 6 luglio 2014

Orari
Dal martedì alla domenica 11.00 – 19.00 (la biglietteria chiude alle 18.30)
Chiuso il lunedì
Biglietti
Intero € 8,00
Ridotto € 6,00
Info e prenotazioni
+39 0632810

Torna alla lista        Stampa